Premi ricevuti

XIX Concorso Enologico Internazionale Città del Vino – Medaglia d’Argento

XIX Concorso Enologico Internazionale Città del Vino – Medaglia d’Argento

Scopri di più
Intravino 2021

Intravino 2021

Scopri di più
2 Bicchieri sulla guida Vini d’Italia 2021 del Gambero Rosso

2 Bicchieri sulla guida Vini d’Italia 2021 del Gambero Rosso

Scopri di più
Merum 2020 – SassoStorno Lambrusco Grasparossa secco

Merum 2020 – SassoStorno Lambrusco Grasparossa secco

Scopri di più
Tutti i premi

“Sassostorno - Biologico”

Lambrusco Grasparossa di Castelvetro D.O.P. – Biologico

Classificazione
Vino frizzante rosso secco
Area di produzione
Castelnuovo Rangone (MO)
Vitigni
Lambrusco Grasparossa di Castelvetro D.O.P.
Sistema di coltivazione
Cordone speronato
Contenuto alcolico
11,5% vol
Zucchero residuo
8 gr/lt
Acidità totale
7 gr/lt
Temperatura di servizio consigliata
14-15 °C

Il Lambrusco SassoStorno è il frutto di un eccellente vigneto situato sulla riva del fiume Tiepido a Castelnuovo Rangone. Nato in una delle tante vallate, formatesi nel passato, dai sassi che si sgretolavano dalle montagne del nostro Appennino e venivano trasportati fino a valle dai fiumi. Antico vigneto, ricco di vigoria, idratato dall’affiancamento del fiume. Solo l’originalità di un terreno così antico può cedere un vino così viola, di gran corpo, dai profumi spiccati di frutta rossa. Inoltre, la scelta di una cuvée formata da due annate: la maturità e struttura date dall’affinamento di un anno in botte d’acciaio della vendemmia precedente, associata alla freschezza e fragranza della vendemmia in corso. Un vino che grazie alla sua potente struttura può essere abbinato perfettamente anche alle grandi carni rosse, oltre ad essere un ottimo tutto pasto della cucina tipica di Modena.

Il Lambrusco SassoStorno è il frutto di un eccellente vigneto situato sulla riva del fiume Tiepido a Castelnuovo Rangone. Nato in una delle tante vallate, formatesi nel passato, dai sassi che si sgretolavano dalle montagne del nostro Appennino e venivano trasportati fino a valle dai fiumi. Antico vigneto, ricco di vigoria, idratato dall’affiancamento del fiume. Solo l’originalità di un terreno così antico può cedere un vino così viola, di gran corpo, dai profumi spiccati di frutta rossa. Inoltre, la scelta di una cuvée formata da due annate: la maturità e struttura date dall’affinamento di un anno in botte d’acciaio della vendemmia precedente, associata alla freschezza e fragranza della vendemmia in corso. Un vino che grazie alla sua potente struttura può essere abbinato perfettamente anche alle grandi carni rosse, oltre ad essere un ottimo tutto pasto della cucina tipica di Modena.

Premi ricevuti

XIX Concorso Enologico Internazionale Città del Vino – Medaglia d’Argento

XIX Concorso Enologico Internazionale Città del Vino – Medaglia d’Argento

Scopri di più
Intravino 2021

Intravino 2021

Scopri di più
2 Bicchieri sulla guida Vini d’Italia 2021 del Gambero Rosso

2 Bicchieri sulla guida Vini d’Italia 2021 del Gambero Rosso

Scopri di più
Merum 2020 – SassoStorno Lambrusco Grasparossa secco

Merum 2020 – SassoStorno Lambrusco Grasparossa secco

Scopri di più
Tutti i premi

Nella stessa categoria